crostinodisalmoneikea

“Non ho tempo di cucinare”, mi conferma ancora una volta la mia migliore amica azzannando un crostino di salmone dal piatto e sorseggiando un bicchiere di prosecco.

Alzo un sopracciglio, anzi, mi parte proprio.

Lei mi guarda, crostino a mezz’aria e angolo della bocca sporco di crema di avocado. L’ho beccata in flagrante!

“Ah beh sì, questa è una cosa che potrei preparare in effetti. Però è molto più comodo venirla a mangiare a sbafo a casa tua!” dichiara tutta entusiasta sorseggiando il suo bicchiere di prosecco ben freddo dal frigo. Eh niente, non ce la può fare.

E così, per dare un piccolo input a tutte quelle persone che non hanno tempo (e voglia) di cucinare, ho deciso di pubblicare questa ricetta-non-ricetta: un crostino (Ikea, giuro !) con crema di avocado e salmone affumicato (indovinate da dove arriva il salmone affumicato?).

La devo chiamare una ricetta-non-ricetta perché l’esecuzione è talmente banale e semplice che è a prova anche della mia amica anti-cucina; però può essere una bella soluzione per un aperitivo imprevisto, oppure per una cena frugale.

Pochi passi che vi descrivo qui, al volo:

  • Togliete la buccia dell’avocado e levate la polpa (cercando di eliminare il nero eventuale) e l’osso.
  • Mettete la polpa in un piatto e schiacciatela con una forchetta (questo se al tatto il vostro avocado vi è parso tenero e pronto. Diversamente, se vi sembra più duro di un sasso, lasciate perdere, mettetegli accanto una mela che dovrebbe aiutare la maturazione e per l’aperitivo aprite un sacchetto di patatine)
  • Irrorate la polpa con il succo di limone (o lime, come preferite. Se per l’aperitivo avete previsto il mojito usate il succo di limone per carità, che senza lime il mojito verrebbe una porcheria)
  • Mescolate la polpa, pepate leggermente (ma proprio leggermente)
  • Disponete il salmone affumicato su un piatto, irrorate di succo di limone (sì, insisto), condite con un pizzico di sale e uno di pepe
  • ORA: disponete sul crostino a mo’ di spalmo Nutella la crema di avocado, sistemateci sopra i filettini di salmone con garbo possibilmente e servite ai vostri amici con la speranza che abbiano pensato loro al prosecco.

TADAAAAAAAAAAAAANNNN! Niente di così complicato vero?

Come rendere questo piatto più carino:

Per rendere un antipasto così semplice un pochino più glamour, magari cercando di far colpo su qualcuno, potete sistemare i crostini su un piatto piano e accompagnare con valeriana, rucola, spinacini novelli: tutte quelle simpatiche verdure che troviamo nel banco frigo del supermercato e che sono pronti e lavati in busta 🙂

Oppure, potete sbilanciarvi ulteriormente e decorare con qualche chicco di melagrana, oppure di ravanello. O pomodorini. Insomma, che ci sia un colore acceso che stia bene con il verde. Altrimenti non possiamo parlare di glamour.

Se invece pensate di usarlo come antipasto, considerate due crostini per persona e utilizzate un piattino più piccolo, sempre decorando con verdura e ciò che più vi piace.

Buon aperitivo!