chipscavolonero_chiaratraifornelli

Il cavolo nero è uno dei protagonisti indiscussi delle zuppe invernali.

Dal momento in cui fa capolino nelle file delle verdure presenti sul mercato, il pensiero corre veloce e va dritto dritto verso una ribollita degna di tale nome. Che una volta l’anno la ribollita fatta come si deve BISOGNA farla.

Ma oltre a rivestire questo ruolo predominante nella cucina invernale toscana e non, il nostro cavolo nero ha molte altre finalità.

Degno di nota sul cavolo nero…

Partiamo da qualche piccola caratteristica: facendo parte dell’estesa famiglia di verdure a foglia larga, si sviluppa rigoglioso e pimpante fuori dalla terra, e, nota non meno importante, ha come caratteristica principale quella di avere un bel colore verde intenso (verde smeraldo oserei dire, vi ricordate i colori a matita delle elementari? Mi rivolgo ovviamente ad un pubblico nato prima del 1990… )

Dicevamo: essendo così bello verde, è un peccato fargli perdere tutto lo charme del colore figo affogandolo in acqua e facendolo bollire per ore, povera stella.

Invece, potete cuocerlo a vapore, e poi fargli fare un bel tuffo temerario in acqua e ghiaccio, così da fermare cottura ed evitare di spazzare via ogni traccia di verde smeraldo.

Delizioso anche a crudo, il nostro amato cavolo nero: tagliato a chiffonade (è un taglio di verdure a foglia larga che spiego in questo articolo del blog) e condito appena con un filo di olio extravergine di oliva, sale e pepe.

Potete arricchirlo con la feta o altro formaggio magro, con una cascata di petali di Parmigiano oppure con chicchi di melagrana che in questo periodo spopola.

Ma la vera chicca che ho scovato in un meraviglioso libro di Donna Hay, “Fresh and light , sono queste chips croccanti fatte al forno!

Avevo alcune perplessità sulla buona riuscita di questa ricetta, non perché voglia mettere in discussione l’operato della Signora Hay che tra l’altro è una delle mie autrici di libri di cucina preferite (i suoi libri hanno delle foto meravigliose che fanno sognare ad occhi aperti!), quanto piuttosto sul rendere le foglie bollate e bitorzolute del nostro cavolo nero croccanti come chips. E invece…

Eccoci qui. Bastano pochi accorgimenti per creare uno snack insolito e sano. Perfetto per un aperitivo al posto delle classiche patatine industriali.

Per una volta concedetevi uno strappo alla regola al contrario e preparate queste chips come aperitivo per i vostri amici… il cavolo nero non delude!

Chips piccanti di cavolo nero

Recipe by Chiara LazzarinCourse: aperitivoCuisine: ItalianDifficulty: facile
Servings

4

servings
Prep time

15

minutes

Le chips di cavolo nero sono ideali per l’aperitivo o per uno snack veloce

Ingredients

  • 200 g di cavolo nero pulito, tagliato a pezzi escludendo il gambo più duro

  • 1 cucchiaio e 1/2 di olio

  • 1/2 cucchiaino di sale in fiocchi

  • 1/2 cucchiaino di peperoncino secco

Directions

  • Scaldate il forno a 180°C.
  • Mettete i pezzi di cavolo in una ciotola grande con l’olio e mescolate per ricoprirlo bene
  • Mescolate il sale e il peperoncino: spolverate il composto sul cavolo e mescolate
  • Distribuite su due teglie rivestite di carta forno e infornate per 8-10 minuti o finché le chips non saranno croccanti.